Autori

Collane

Newsletter

Pubblicità

La Gran Bretagna e la questione jugoslava (1941-1947)

Rosario Milano

ISBN: 9788867170951

Altri dettagli


12,00 €

Aggiungi ai desideri

Questo libro tenta di ricostruire e interpretare la politica della Gran Bretagna nei confronti del problema jugoslavo tra il 1941 e 1947, dunque negli anni compresi tra l’affermazione dell’egemonia tedesca sull’Europa continentale e balcanica e l’inizio della Guerra fredda. La principale fonte storica utilizzata è costituita dai documenti inediti relativi alla politica inglese verso la questione jugoslava custoditi presso i The National Archives britannici (Kew, London), documenti che sono stati integrati delle fonti edite italiane (I Documenti Diplomatici Italiani) e dai documenti diplomatici editi statunitensi (Foreign Relations of the United States). La consultazione e lo studio dei documenti italiani sono legati alle rivendicazioni jugoslave sul territorio della Venezia Giulia, mentre l’analisi dei documenti diplomatici dell’amministrazione di Washington risulta decisiva soprattutto per rilevare le posizioni critiche degli statunitensi nei confronti della politica balcanica di Londra. È stato fatto ampio uso anche delle fonti memorialistiche: in particolare abbiamo letto con profitto le memorie di Winston Churchill e di Anthony Eden, dei collaboratori di Tito, Vladimir Dedijer e Milovan Djilas, nonché di Fitzroy Maclean e Frederick William Deakin, due dei militari britannici che seguirono da vicino le gesta dei partigiani di Tito e che giocarono un ruolo decisivo nel processo che portò il Regno Unito a risolvere l’equidistanza tra Mihailović e Tito a favore di quest’ultimo.

  • Anno di pubblicazione 2013
  • Formato 17x24, brossura
  • Illustrazioni ill. f.t. b/n
  • Pagine 132

Nessun commento da parte dei clienti in questo momento.

Only registered users can post a new comment.

Carrello  

(vuoto)
Pubblicità