Autori

Collane

Newsletter

Pubblicità

“Ad consueta solacia Lacus Pensulis”

Il castello di Lagopesole tra età sveva e angioina

a cura di Fulvio Delle Donne

ISBN: 9788867173709

Altri dettagli


20,00 €

Aggiungi ai desideri

Il castello di Lagopesole si inserisce in un sistema, tipico dell’Italia meridionale del XIII secolo, che integra le funzioni di difesa e controllo del territorio con quelle dello svago e della rappresentatività legittimante del potere. Al tempo stesso fortezza e reggia, castrum e domus solaciorum, per l’amenità della natura e la piacevolezza del clima, fu particolarmente gradito a Manfredi, figlio dell’imperatore Federico II di Svevia, che vi si trattenne ripetutamente. E ospitò anche Carlo I d’Angiò, che si recò proprio lì subito dopo la vittoria della battaglia di Benevento (1266), nella quale lo stesso Manfredi, suo nemico, perse la vita. Il castello di Lagopesole spesso rappresentò, dunque, il luogo ideale dove un sovrano poteva piacevolmente sfuggire all’opprimente calura estiva e ritemprarsi nei momenti lasciati liberi dagli impegni bellici e di governo.

Questo volume, raccogliendo saggi di diversi specialisti internazionali e mettendo a confronto metodi di lavoro differenti, ricostruisce le complesse vicende di un castello che si trova in uno dei territori più suggestivi del nostro Mezzogiorno, in un luogo un tempo boscoso e adatto alla caccia, ricco di acque pure e refrigeranti. Un castello tradizionalmente identificato come “federiciano”, ma che rivela stratificazioni assai più articolate, che hanno ancora molto da raccontare.

  • Anno di pubblicazione 2018
  • Collana Quaderni del Centro di Studi Normanno-Svevi, 6
  • Formato 17x24, brossura
  • Illustrazioni b/n
  • Pagine 246

Nessun commento da parte dei clienti in questo momento.

Only registered users can post a new comment.

Carrello  

(vuoto)
Pubblicità